top of page

La scrittura e la composizione dell’Ep sono coincise con il primo lock-down.
Aligi si immagina di correre lontano come un giaguaro seguito da stelle sagge e lucenti. 
Sogna di scappare di notte con un nuovo amico immaginario, una creatura speciale che va a trovarlo nel bel mezzo della notte, per portarlo via con sé.
Sente la passione di tutte quelle persone che si amano a distanza, disidratarsi e sgretolarsi.


Si chiede se mai davvero noi esseri umani saremo nuovamente capaci di ascoltare la terra, che in realtà sapientemente ci consiglia e sussurra da sempre.
Invita chi lo ascolta a riflettere sul fatto che ognuno di noi è in realtà custode di un grande tesoro e che ogni essere umano ha una luce propria.
Queste sono le spinte e le motivazioni più profonde che risiedono nel nucleo della produzione del suo lavoro.

GUARDA IL VIDEO DEL SINGOLO ESTRATTO DAL EP ALIGI "LA MIA LUCE"

bottom of page